versandkostenfrei / free shipping

L'ABC della biancheria d'albergo

Finissaggio

Per finissaggio s'intende un grande numero di procedimenti impiegati per dare alla merce grezza (cioè la stoffa come esce dal telaio tessile) volto e caratteristiche d'uso. Esempi di finissaggio sono: la tintura, il candeggio, la garzatura, il mercerizzo, il sanforizzo.

Cotone

La fibra di cotone è il tricoma della pianta del cotone. Il cotone fornisce circa la metà dell' organico mondiale di fibre tessili. I fattori, che determinano la qualità delle fibre sono la lunghezza, la finezza, la purezza, la resistenza, il colore e la lucidità delle fibre. Più lunga è la fibra, più fina è normalmente. Queste vengono utilizzate per la produzione di filati di alta qualità (macò). Il cotone può assorbire circa il 40% del proprio peso in acqua, è piacevole al tocco, non irrita e viene perciò utilizzato particolarmente per prodotti tessili,  che vengono a contatto con il corpo umano - questi sono in albergo per esempio la biancheria da letto e la biancheria in spugna.

Cretonne

Tela tessuto di cotone unito.

Damasco

Il termine viene utilizzato in generale per stoffe a disegni Jacquard. Questi tessuti, di solito in raso tessuto unito, si distinguono attraverso un bel chiaroscuro dei disegni.

Restringimento

Il ritiro di stoffe nuove di fabbrica dopo il lavaggio. Nel caso della biancheria da letto e da tavola e in funzione della qualita’ della stessa il restringimento s'aggira in media sul 4-8%. Nel caso della biancheria in spugna, a causa della legatura piu’ debole dei fili, il rientro puo’ arrivare fino al 15%.

Ricamo

Valorizzazione e caratterizzazione della biancheria attraverso il ricamo di scritte, emblemi, stemmi, eccetera dopo la produzione del tessuto. I tessuti possono essere ricamati con disegni semplici e complicati, anche policromi. Ricami sono di grande effetto pubblicitario e permettono un'immagine esclusiva dell'azienda.

Intreccio

Lavorazione di nomi o disegni durante la fase della tessitura. Conferiscono particolare valore alla biancheria. Per questa lavorazione sono richiesti dei minimi di produzione

Filati


Le fibre vengono lavorate per ottenere fili semplici. Questi ultimi vengono poi ritorti insieme ad altri fili.


Tintura dei filati

I filati vengono tinti prima della tessitura. Tessendo fili di trama e ordito dai colori diversi, si possono ottenere strutture o disegni particolari

Tessuto

Tessili, che sono prodotti di fili longitudinali o di ordito e fili trasversali o di trama, che sono stati incrociati durante la tessitura gli uni con gli altri, secondo la struttura del tessuto o del disegno desiderato. Il sistema, con il quale vengono incrociati i fili di ordito e di trama, viene chiamato legatura. Le tre legature di base sono: Legatura a tela, Legatura a corpo, Legatura a raso (raso trama), La legatura a raso viene anche definita legatura a satin.

Misto lino

Tessuto misto, nel quale i fili di ordito o di trama sono composti da fili di lino, con una percentuale in peso del lino almeno del 41%.  Il cotone e’ la fibra  con la quale piu’ frequentemente si mischia il lino.

Piegatura d'albergo

Confezione per copricuscini e copripiumone. Cuscino e piumone vengono fermati attraverso una ripiega nel copricuscino o copripiumone. Federe con chiusure di questo tipo offrono vantaggi nel caso di lavaggi e stiro frequenti.

Tessitura Jacquard

Stoffe Jacquard sono tessuti con disegni complicati, che possono essere molto dettagliati, per esempio intrecci di motivi. Un sistema di elaborazione elettronica dei dati regola i singoli fili per la produzione dei disegni.

Calandra

Macchina per finissaggio che serve a rendere il tessuto piu’ compatto e brillante

Ordito

Fili, i quali corrono nella direzione longitudinale del tessuto.

Lino

Tessuto ottenuto dalle fibre di rafia delle piante di lino. Il lino è resistente e di lunga durata. La superficie liscia della sua fibra rende il tessuto libero da pelucchi. Tessuti prodotti esclusivamente di fili di lino vengono denominati lino puro.

Linone

Tela tessuto di cotone unito, sbiancato (Cretonne, Renforcé) senza disegni.

Macò

Cotone egiziano a fibre lunghe. Grazie alle eccellenti caratteristiche di filatura vengono prodotti filati uniformi e fini che danno ai tessuti una immagine sofisticata ed elegante

Mercerizzare

Noto procedimento di raffinamento, che dà al prodotto un aspetto nobile e una lucentezza che resta invariata anche dopo parecchi lavaggi

Modal

Termine per fibre di cellulose rigenerate, le cui caratteristiche assomigliano a quelle del cotone. Un prodotto dalle fibre particolarmente regolari con una alta resistenza allo strappo rispetto al cotone. Modal possono essere denominate solo quelle fibre cellulose, che rivelano un allungamento modico in caso di carico. Il Modal offre vantaggi soprattutto in mischia con il cotone. Il Modal viene ottenuto da legno di faggio e possiede caratteristiche naturali come anche una bella caduta, un aspetto setoso ed una eccellente capacità di assorbire il colore, in particolare nel caso del tessuto tinto in pezza. Anche dopo molti lavaggi i tessuti di cotone/Modal rimangono stabili di forma e elastici. Sono pratici e mantengono la loro brillantezza di colore.

Fibra poliacrilica

Fibra sintetica, sensibile al calore, che si caratterizza per la sempliciita’ della manutenzione. Basta appendere per esempio le tovaglie ancora bagnate ad asciugare e il tessuto diventa naturalmente liscio senza bisogno di stirarlo. Caratteristica e’ la sua mano sintetica.

Poliestere

Fibra sintetica, la quale possiede una buona resistenza agli acidi e alla luce. Ha una alta resistenza biologica e la sua indeformabilità è superiore a quella di altre fibre sintetiche. Bassa capacità di trattenere l’ acqua. Le fibre si trovano sul mercato con diversi marchi come Diolen, Trevira, Kodel.

Renforcé

Biancheria da letto leggera, tela di cotone unito.

Sanforizzare

Procedimento di finissaggio per stoffe per abbigliamenti professionali e lenzuoli con angoli per anticipare il restringimento . Dopo il procedimento di sanforizzo il restringimento restante s'aggira massimo su 1%.

Trama

Fili, i quali corrono in direzione trasversale al tessuto.

Tintura in pezza

E’ la tintura della stoffa e non del filo.
Per questa ragione la colorazione e’ uniformemente monocromatica.

Tessuto con filati ritorti

Si tratta di un tessuto composto di fili ritorti sia in trama che in ordito. I fili ritorti danno al tessuto una magggiore resistenza e durata

Filo ritorto

E’ un filo composto di due singoli fili ritorti insieme. In questo modo viene elevata notevolmente la resistenza e migliorata l'uniformità del tessuto.

Catena ritorta
La catena del tessuto consiste di fili ritorti, la trama di fili semplici